impresa

Le tavole progettuali sul multitouch. Un nuovo software aiuta la P.A.

Data:
14 Feb 2018

Ogni volta che all’interno della Pubblica Amministrazione si deve procedere alla revisione di elaborati grafici di progetti di carattere edilizio, si attiva un utilizzo considerevole di risorse: decine di tavole gigantesche devono essere stampate con plotter e stampanti speciali per poter essere analizzate da più persone, e nell’ufficio devono convergere vari soggetti coinvolti nella pratica, non soltanto gli impiegati dell’ufficio pubblico ma spesso anche professionisti esterni che hanno partecipato alla creazione degli stessi elaborati. L’azienda trentina Practix, nata come spin-off del centro di ricerca FBK-Fondazione Bruno Kessler e oggi insediata presso Polo Meccatronica di Rovereto (Trento), ha trovato la soluzione che azzera sprechi e necessità di spostamenti delle persone: il sistema DraftTrade consente infatti di smaterializzare i progetti caricandoli nel cloud, dando la possibilità a più persone contemporaneamente di visualizzarli e manipolarli in tempo reale sullo schermo.

Il programma è pensato per grandi schermi o tavoli multitouch, ma può essere utilizzato anche su normale Pc. Permette di visualizzare e valutare l’intero progetto che stampato sarebbe troppo grande grazie a una funzione di lente di ingrandimento, con cui si possono ingrandire i dettagli di specifiche aree. Una soluzione che permette di lavorare in remoto con risparmio di tempo e risorse per gli spostamenti e per la gestione della stampa.

Il software si rivela lo strumento perfetto per la gestione rapida ed ecocompatibile di pratiche e progetti edilizi o paesaggistici, soprattutto in quei casi in cui è necessario organizzare una conferenza di servizi che prevede l’intervento di più soggetti. Questi peraltro possono partecipare a una videoconferenza, dato che il software integra l’utilizzo di Skype. DraftTrade si inserisce così perfettamente nel Piano triennale per l’informatica nella Pubblica Amministrazione firmato dal Governo Gentiloni nel maggio scorso. In quest’ottica il Dipartimento Infrastrutture e Mobilità della Provincia autonoma di Trento ha avviato una sperimentazione di DraftTrade, che potrà essere utilizzato per un anno da 20 dipendenti e 50 professionisti esterni per valutare i benefici apportati nella gestione di pratiche edilizie