impresa

IPSP 2018: vince il team di LeMur

Data:
23 Lug 2018

Il team di LeMur vince l’edizione 2018 di IPSP

La quinta edizione di Industrial Problem Solving with Physics si è conclusa sabato 21 luglio al Polo Ferrari 2 di Povo. La soluzione che ha convinto di più è stata quella proposta per l’azienda LeMur di Ala che chiedeva una soluzione al problema delle cariche elettrostatiche che si formano sulla superficie dei filati in gomma.

Il team vincitore è stato individuato tra i tre gruppi che per cinque giorni hanno lavorato con entusiasmo e impegno per trovare soluzioni innovative ai problemi tecnologici posti dalle aziende. Internazionali e affiatate le squadre che per cinque giorni hanno dato vita all’appassionante sfida tra i laboratori universitari di Povo e le sedi dei partner industriali. Quest’anno i quesiti erano stati posti dalle aziende Leitner Ropeways di Vipiteno (un’analisi dettagliata del moto di una cabina nella zona di accelerazione e decelerazione basandosi sulla soluzione tecnica attualmente in uso), Centro Ricerche Ducati Energia Trento di Rovereto (caratterizzazione termica di supercondensatori e progettazione di un sistema di condizionamento per moduli UPS ferroviari) e LeMur Italy di Ala (studio delle cariche elettrostatiche che si formano sulla superficie dei filati in gomma e proposta di metodi per eliminarle).

In gara trenta cervelli under 35, provenienti da varie parti del mondo (assegnisti/e di ricerca o borsisti/e, dottorandi/e o dottori e dottoresse di ricerca, studenti e studentesse di laurea magistrale o laureati/e).

La cerimonia di premiazione ha visto gli interventi di Flavio Deflorian (prorettore al supporto al sistema produttivo, Università di Trento), Francesco Pederiva (coordinatore della Scuola di Dottorato di Fisica, Università di Trento) Luca Arighi (Confindustria Trento, presidente sezione Metalmeccanica) e Paolo Gregori (Polo Meccatronica – Trentino Sviluppo, direttore area ProM Facility).

IPSP – Industrial Problem Solving with Physics è organizzata dal Dipartimento di Fisica, dalla Scuola di Dottorato in Fisica e dalla Divisione Supporto Ricerca Scientifica e Trasferimento Tecnologico dell’Università di Trento, in collaborazione con Confindustria Trento e Polo Meccatronica – Trentino Sviluppo e con il coinvolgimento di Contamination Lab Trento.

L'iniziativa valorizza la figura professionale del laureato e della laureata in fisica e, più in generale, di chi fa ricerca in ambito scientifico, nelle realtà aziendali. Lo scopo è promuovere la connessione tra il mondo della ricerca in fisica e il mondo delle imprese. Ricercatori e ricercatrici hanno l’opportunità di mettere alla prova le proprie conoscenze e capacità, di cimentarsi in sfide applicative attraverso lavori di gruppo e problem solving e anche di contribuire allo sviluppo di soluzioni che possono venire inserite nelle linee di produzione. L’iniziativa permette anche di raccogliere informazioni sulle necessità e sulle richieste che il mondo industriale ha nei confronti dell’università. Al tempo stesso dà la possibilità alle aziende di entrare in contatto direttamente con il mondo della ricerca universitaria, ricevere preziosi trasferimenti di conoscenza e di innovazione, collaborare con cervelli di talento e valutarne future collaborazioni, instaurare nuove relazioni e avviare progetti. Un’occasione unica di conoscenza e di crescita reciproche.

Ulteriori informazioni e materiale sul sito http://event.unitn.it/ipsp2018

Foto dei gruppi al lavoro e foto della cerimonia conclusiva ©Luca Valenzin sono disponibili su https://drive.google.com/drive/folders/1XRebr-011b9cKl6Sy7n4rp6PYddfgQEb