impresa

Dana: nuovo stabilimento e 45 assunzioni

Data:
6 Ago 2018

Nuovo stabilimento Dana in Polo Meccatronica. La multinazionale americana, tra i principali produttori al mondo di componenti “powertrain” per veicoli, ha scelto l’incubatore hi-tech di Trentino Sviluppo per avviare a Rovereto una nuova ed autonoma unità produttiva.

Il memorandum d’intesa è stato sottoscritto mercoledì primo agosto, dal vicepresidente della Provincia di Trento Alessandro Olivi, dal presidente di Trentino Sviluppo Sergio Anzelini e dal presidente di Dana Italia Rino Tarolli. La nuova “business unit” opererà nell’ambito dei sistemi meccatronici con particolare focus su efficienza, controllo e sicurezza dei veicoli fuoristrada. A tal fine Trentino Sviluppo metterà a disposizione oltre 2 mila metri quadrati di spazi in Polo Meccatronica, oltre ad un’area di 3 mila metri quadrati che ospiterà l’attività di test e di validazione delle applicazioni su veicoli.  Il business plan di questa nuova iniziativa prevede a regime un fatturato di oltre 25 milioni di euro ed un organico di 45 unità altamente qualificate. L’azienda investirà nell’allestimento del nuovo sito produttivo 4 milioni di euro.

La multinazionale è presente nell’hub 4.0 di Trentino Sviluppo dal 2015, quando scelse di costruire qui il suo primo centro ricerche mondiale orientato alla meccatronica. Nel laboratorio lavorano oggi 16 ricercatori impegnati nello sviluppo di sistemi avanzati di trazione per veicoli fuoristrada ad uso agricolo o industriale, con relativo laboratorio sperimentale.

Nella nuova “business unit” Dana metterà a frutto le competenze meccaniche, idrauliche ed elettroniche per sviluppare e produrre una vasta gamma di componenti meccatronici per elevare la propria gamma di prodotti da sistemi di trazione a sistemi integrati di gestione energia e sicurezza su veicoli. Di qui la necessità di maggiori spazi.

L’intesa siglata prevede quindi l’espansione di Dana all’interno di Polo Meccatronica con una nuova unità di business nel corpo P dell’incubatore hi-tech di Trentino Sviluppo. Gli spazi al piano terra, verranno utilizzati per attività produttive e i restanti verranno adibiti ad uffici e laboratori di ricerca e sviluppo. Prevista anche la realizzazione in Polo Meccatronica di un’area di test a disposizione della multinazionale americana: la pista prove sorgerà su una superficie di circa 3.000 metri quadrati in prossimità dell’area di espansione di Polo Meccatronica. Il piano di insediamento prevede infine la realizzazione di un’officina di circa 300 metri quadrati adibita a ricovero e riparazione dei veicoli utilizzati nell’attività di test.