Il comitato di indirizzo
Il progetto industriale e tecnico-scientifico della Meccatronica è coordinato da una task-force mista pubblico-privato e dalle competenze
interdisciplinari.

Un team integrato ed interdisciplinare ha il compito di indicare le linee strategiche per la realizzazione e la valorizzazione del Polo Meccatronica.

 

Ne fanno parte: Provincia autonoma di Trento; Dana Italia; Università degli studi di Trento; Fondazione Bruno Kessler;  Confindustria Trento; CFP G. Veronesi, per conto degli istituti tecnici e delle scuole professionali; Fondazione Bruno Kessler; Trentino Sviluppo e gli altri soggetti coinvolti nel progetto.

I Partner
Un progetto di sistema che coinvolge enti pubblici, privati e associazioni di categoria
Provincia autonoma di Trento
Primo promotore del Polo Meccatronica, ritenendolo una piattaforma produttiva strategica per lo sviluppo locale. Sul progetto ha deciso di investire complessivamente circa 85 milioni di euro. Indirizza e presidia il processo di trasformazione per mezzo della sua società di sistema Trentino Sviluppo Spa, gestendo direttamente, tramite le proprie strutture competenti, i lavori per la costruzione del Polo scolastico.
vai al sito
Trentino Sviluppo
Agenzia di sviluppo territoriale, società di sistema della Provincia autonoma di Trento, è il “braccio operativo” della politica economica provinciale. Gestisce un patrimonio di circa 1 miliardo di euro, oltre 100 le aziende insediate nei 7 Business Innovation Centre, possiede partecipazioni societarie in 37 aziende locali. È il soggetto attuatore del Polo Meccatronica.
vai al sito
Fondazione Bruno Kessler
La Fondazione Bruno Kessler impiega 400 ricercatori, partecipando ad una ventina fra centri di ricerca collegati, startup e spin-off. Principali settori di eccellenza riguardano l'analisi dei materiali, la fabbricazione di micro-dispositivi al silicio, la realizzazione di sistemi per il risparmio energetico, la creazione di sistemi informativi innovativi.
E’ attore di primo piano del Polo Meccatronica, facendo parte del Comitato di indirizzo tecnico-scientifico ed essendo presente nel polo con una propria struttura che ha il compito di seguire ed accompagnare il cosiddetto “ultimo miglio”, mettendo in connessione i mondi della ricerca con quello dell’impresa.
vai al sito
Università degli studi di Trento
Un'università giovane, con una forte apertura internazionale e un solido radicamento sul territorio. Un ateneo che ha fatto della qualità nella didattica, nella ricerca e nei servizi la sua priorità. Fondata nel 1962, l'Università degli studi di Trento è ai vertici delle classifiche che mettono a confronto gli atenei italiani anche per la capacità di accedere a fondi di ricerca a livello sia nazionale che europeo. Secondo la classifica internazionale “Times Higher Education Rankings”, edizione 2013, Trento è posizionata al 219° posto tra le migliori 400 università del mondo valutate, prima tra le 15 università italiane presenti in classifica. Circa 16 mila studenti, oltre 600 tra docenti e ricercatori suddivisi fra 10 dipartimenti, 3 centri di Ateneo, una settantina di laboratori e di collegati spin-off.
L'Università di Trento è protagonista del Polo Meccatronica, avendo avviato in particolare due corsi di laurea (triennale e specialistica) e gestendo alcuni laboratori e percorsi di ricerca all'avanguardia nella disciplina.
vai al sito
ITT G. Marconi
Scuola storicamente presente nella realtà provinciale dal 1962, in continua evoluzione formativa e tecnologica. Dal 2006 il nuovo corso biennale di Alta Formazione nell'indirizzo di “Tecnico superiore dei processi industriali automatizzati” rivolta ad un ulteriore specializzazione post diploma e formazione scuola-lavoro presso le aziende trentine.
Tra i nuovi indirizzi attivati a partire dall’anno scolastico 2012/2013 figurano quelli di “Elettronica ed Elettrotecnica”, “Meccanica e Meccatronica”, “Informatica e Telecomunicazioni”.
Ad oggi ospitata nella storica sede di Sant’Ilario, a Rovereto, entro il 2018 si trasferirà nei nuovi edifici scolastici dentro il Polo Meccatronica.
vai al sito
CFP G. Veronesi
Nato nel 1953 per iniziativa del Comune di Rovereto, il Centro formazione professionale G. Veronesi ha da sempre caratterizzato la sua attività formativa come risposta alla domanda di figure professionali specifiche proveniente dal mondo dell’industria e dell’artigianato. È uno dei sei enti che in convenzione con la Provincia autonoma di Trento prende in carico il servizio formativo non pubblico.
La sua offerta formativa prevede un indirizzo specifico "meccatronico" con 566 ore di aula e laboratori e 500 ore in azienda.
Entro il 2018 abbandonerà l’attuale sede di Piazzale Orsi 1 a Rovereto per trasferirsi nei spazi dentro il polo.
vai al sito
Confindustria Trento
È l'associazione delle imprese industriali della provincia di Trento. Membro del sistema nazionale di Confindustria, rappresenta sul territorio 800 aziende con 35.000 dipendenti.
Dato il peso sull'economia locale del comparto meccanico, dell'elettronica, dell'informatica e del terziario (servizi per il manifatturiero), Confindustria Trento ha aderito dall'inizio al progetto di costituzione del Polo Meccatronica collaborando con gli altri partner coinvolti nella definizione di un modello competitivo.
vai al sito
Industrio Ventures
Acceleratore privato, si propone come trampolino di lancio per startup industriali. Seleziona e mette in rete i migliori talenti, offrendo una piattaforma di prototipazione unica che permette di sviluppare prodotti tecnologici ed andare sul mercato rapidamente ed in modo economico. Sostiene le startup con risorse finanziarie, macchinari, tecnologia ed una rete internazionale di partner provenienti da Italia, Stati Uniti e Cina.
“Industrio” ha la sua sede dentro il Polo Meccatronica.
vai al sito
Comune di Rovereto
Con i suoi 37 mila abitanti è la seconda città del Trentino, primo centro industriale per numero di attività insediate e per l’importante tradizione manifatturiera.
Compito del Comune di Rovereto è in particolare quello di valorizzare il Polo Meccatronica nel tessuto urbano circostante.
vai al sito